11 aprile 2017

modello 730 - fatture 2016 rimborsate nel 2017

A dicembre 2016 ho speso € 300,00 e Assilt mi ha rimborsato € 200,00 con accredito a febbraio 2017.
Come debbo comportarmi in questo caso? 
Posso tranquillamente portare in detrazione la differenza tra il totale delle spese sanitarie sostenute e i rimborsi Assilt (comprendendo tra questi anche i 200,00 Euro).

La conferma ci viene da una risposta pubblicata dall'Agenzia delle Entrate nella pagina dedicata alla dichiarazione precompilata (domande frequenti):
"Dal momento che l'Agenzia non conosce se le spese siano state effettivamente detratte dal contribuente nelle precedenti dichiarazioni dei redditi, i rimborsi sono esposti nella dichiarazione della precompilata tra i redditi da assoggettare a tassazione separata, secondo le regole previste dalla normativa fiscale. Se il contribuente, nelle precedenti dichiarazioni dei redditi, non ha portato in detrazione le spese rimborsate (tutte o in parte) oppure ha detratto le spese sostenute già al netto dei relativi rimborsi, modifica la dichiarazione precompilata riducendo o eliminando i rimborsi indicati tra i redditi da assoggettare a tassazione separata.
I rimborsi riferiti a spese sostenute in anni di imposta precedenti sono riportati nel rigo D7 del modello 730 o nel rigo RM8 del modello Redditi, tra i redditi da assoggettare a tassazione separata
".

Agenzia delle Entrate: dichiarazione precompilata 2017, domande frequenti
P.S.: Gli autori del Blog non hanno competenze specifiche per esprimere certezze sulle normative fiscali. Il presente nota, così come altri post pubblicati sull'argomento, vuole costituire un semplice ausilio per alcuni aspetti relativi alle spese sanitarie detraibili o agli oneri deducibili per i pensionati. Per qualsiasi dubbio è opportuno rivolgersi al CAF o commercialista di fiducia.

Nessun commento: