22 dicembre 2016

auguri




Armando Curcurù e 
Roberto Della Giovanna 

augurano 
Buon Natale e 
Felice Anno Nuovo

19 dicembre 2016

quota associativa 2017

Assilt rende noto quanto segue:

- sono in arrivo le comunicazioni per il pagamento della quota 2017 secondo le modalità prescelte;

- i pensionati, che di recente hanno richiesto la variazione per pagare con addebito bancario e ricevono i bollettini postali, dovranno pagare soltanto la 1° rata con bollettino. Le successive (da marzo in poi) saranno addebitate sul conto corrente.

Per il 2017 la scadenza della prima rata è fissata al 10 gennaio, mentre rimangono invariate le successive (seconda il 31 marzo, terza il 30 giugno, quarta e ultima rata il 30 settembre).

Ricordiamo che entrando in 
"area personale", "le mie impostazioni":
- selezionando "comunicazioni" è disponibile copia della lettera spedita da Assilt;
- selezionando "stato contributivo" è presente il report dei pagamenti da eseguire e di quelli eseguiti precedentemente.

15 dicembre 2016

nuovo Testo Unico Normativo 2017

clicca sull'immagine per leggere
o scaricare la rivista


Assilt pubblica un numero speciale con il Testo Unico Normativo e i tariffari in vigore dal 1° gennaio 2017.  

Alle pagine 4 e 5 un'importante novità per noi pensionati: dal prossimo marzo 2017 occorrerà impostare una password specifica da utilizzare per l’accesso all'area personale del portale. 






13 dicembre 2016

comunicazioni Assilt (sospensione festiva e nuovo orario sportelli)

Apprendiamo (dal sito dell'Associazione):

- per il periodo festivo verranno sospesi i servizi di sportello fisico e di risposta  telefonica con operatore (numero verde 800462462) dal giorno 22 dicembre all'8 gennaio 2017
(rimarrà attivo il risponditore automatico del numero verde);

- i nuovi orari degli sportelli fisici amministrativi e sanitari in vigore dal 9° gennaio 2017 (clicca qui per il riepilogo nazionale).

25 novembre 2016

approvato il nuovo Testo Unico 2017

apprendiamo dal sito Assilt: "L'Assemblea dei Rappresentanti dell'Associazione del 23 novembre 2016 ha approvato il nuovo Testo Unico Normativo ASSILT che entrerà in vigore a partire dal 1° Gennaio 2017.
Il TUNA é stato rivisto per migliorare e semplificare ulteriormente la comprensione rispondendo all'esigenza di semplificazione. Sono stati, inoltre, innalzati i contributi previsti per i "Ticket sanitari" e gli "Interventi chirurgici" eseguiti in regime privato.
Il nuovo Testo Unico Normativo ASSILT prossimamente sarà visibile nella sezione "L'Associazione - Pubblicazioni Istituzionali" di questo portale.
L'Assemblea ha ratificato l'esclusione dall'Associazione di 7 soci sottoposti a verifica amministrativa e 1 socio sottoposto ad accertamento reddituale.
I Rappresentanti delle Aziende Associate hanno, infine, approvato la lista dei candidati supplenti dei Consiglieri di Amministrazione
."

Il Tariffario 1-1-2017 viene (finalmente!) rivisto con qualche variazione in aumento. Saremo più precisi non appena in possesso delle comunicazioni ufficiali e pubblicheremo gli aggiornamenti normativi e tariffari.

21 novembre 2016

Prestazioni ricorrenti: ho diritto al rimborso ?

  Dobbiamo eseguire alcune prestazioni soggette a limitazioni e abbiamo dubbi sulla possibilità di rimborso perché di recente abbiamo fruito di prestazioni analoghe. 
  Sul sito Assilt è disponibile una pagina, entrando in area personale, cliccando su “i miei servizi” e poi su “residuo plafond”: apparirà lo schema che pubblichiamo, sul quale abbiamo inserito solo alcune voci di quelle presenti. Nella colonna "Residuo plafond” il valore corrisponde all'importo massimo rimborsabile nell'arco di tempo previsto. L'altra colonna “Quantità residue plafond” indica la quantità di prestazioni erogabili sempre considerando il periodo previsto. Ricordiamo che per alcune prestazioni è definito un massimale di importo erogabile e per altre un limite quantitativo in un certo arco di tempo (art. 6 del Testo Unico Normativo).
  Per le visite specialistiche è indicato il valore 1: significa che abbiamo già fruito di rimborsi per tre visite e potremo richiederne un altro entro la fine dell’anno. 
  Per le prestazioni odontoiatriche compare invece l'importo di 8.900,00 Euro che indica la disponibilità massima. Evidentemente abbiamo ricevuto contributi per 1.100,00 Euro e dalla data della fattura abbiamo aperto un ciclo temporale mobile di 18 mesi. Discorso analogo per i farmaci (ottenuti rimborsi per 40,00 Euro e disponibilità residua di € 210,00).

  Possiamo affermare che lo schema ci può dare un aiuto, ma andrebbe completato con ulteriori elementi. Ad esempio un breve riferimento normativo per ciascuna voce.
  Ci auguriamo che questa funzione venga migliorata con il preannunciato nuovo sito Assilt.

15 novembre 2016

grazie!

ci fa piacere comunicare ai nostri lettori che ieri il blog ha superato le 100.000 pagine visitate 
(dal 13 luglio 2013)


14 novembre 2016

comunicazioni Assilt

Apprendiamo (dal sito dell'Associazione) che Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 9 Novembre 2016, ha approvato quanto segue:
1. il nuovo Testo Unico Normativo che verrà sottoposto
, il giorno 23 novembre 2016, all'Assemblea dei Rappresentanti per la ratifica;
2. sanzioni per un socio risultato inadempiente ad un controllo amministrativo;
3. le quote di iscrizione in continuità per il personale pensionando nel periodo Dicembre 2016 - Novembre 2017. La tabella è consultabile cliccando qui.
4. la nomina a Vice Presidente di Mario Iannaccone, a seguito delle dimissioni di Massimo Pollara dalla carica di consigliere di Amministrazione.

31 ottobre 2016

sono in arrivo le richieste di certificato di pensione

Come previsto dalla normativa, al momento in cui il Socio ex dipendente percepisce la pensione, dovrà inviare all'ASSILT il certificato INPS (modello ObisM); verrà così determinata la quota associativa definitiva, pari alla percentuale dell'1,70% sull'importo lordo annuo di pensione. Per gli anni successivi la quota viene direttamente aggiornata dall'Assilt sulla base degli eventuali adeguamenti applicati dall'INPS.
Assilt sta recapitando in questi giorni la richiesta di certificazione INPS, a tutti coloro che fino a quest'anno hanno pagato la quota d'iscrizione forfettaria, per conoscere la situazione pensionistica e determinare la quota 2017. 

24 ottobre 2016

intervento di cataratta

    Abbiamo ricevuto diverse richieste d'informazioni a proposito dell'intervento di
cataratta
  Dal 1° gennaio 2015, Assilt non eroga più il contributo "salvo i casi di particolare urgenza e gravità che dovranno essere sottoposti alla valutazione del Consulente Nazionale Oculistico."
  Siamo a conoscenza che l'autorizzazione viene concessa per patologie molto complesse che necessitano di un intervento urgente. Tra queste non sono contemplate la riduzione visiva, l'annebbiamento, la scarsa visione notturna: condizioni che creano disagi, non consentono un normale svolgimento delle attività quotidiane e diventano invalidanti in caso di impegni di tipo lavorativo.

17 ottobre 2016

Assilt pubblica un nuovo numero di Appunti


Leggiamo nell'editoriale due novità. 

La prima riguarda l'annuncio che "ben presto" avremo un nuovo sito internet e un'applicazione per smartphone che consentirà di gestire tutti i servizi, compreso l'invio delle richieste di rimborso.

La seconda (non molto chiara), sembra promettere una maggiore attenzione e disponibilità verso i pensionati. Ne riportiamo il testo: "... personale che si prenda diversamente cura degli associati rimasti “telefonici” (verosimilmente coloro sopra una fascia alta di età e/o con maggiori disagi), i quali, ad intervalli di tempo regolari potrebbero beneficiare di una chiamata diretta per accertarsi dei loro eventuali bisogni sanitari."


10 ottobre 2016

Iscrizione all'Associazione (disposizione transitoria)

Ricordiamo agli ex colleghi non iscritti che hanno la possibilità di iscriversi o di riscriversi entro il prossimo 31 ottobre.
Si tratta di un provvedimento straordinario in quanto la normativa prevede che gli ex dipendenti non possono più iscriversi all'Assilt se sono trascorsi più di 12 mesi dalla data di acquisizione del diritto.
  Coloro che aderiranno dovranno pagare una quota associativa d'ingresso "una tantum" che corrisponde a quella ordinaria annuale: 1,70% sull'importo annuo lordo di pensione. Potranno fruire delle prestazioni dal primo giorno del tredicesimo mese successivo alla data di pagamento della quota.

clicca giù per:


  La domanda si compila collegandosi al portale www.assilt.it sezione “ISCRIZIONE AD ASSILT”. Dopo la stampa e la firma si spedisce per fax allegando il certificato di pensione 2015.

27 settembre 2016

spese di viaggio e pernottamento

In caso di gravi patologie e previa autorizzazione della Linea Sanitaria, sono previsti contributi per le spese di viaggio e pernottamento sostenute per effettuare visite mediche specialistiche (regime pubblico o privato) o prestazioni sanitarie (in regime pubblico) al di fuori della Regione di residenza.


I documenti sanitari richiesti per la valutazione da parte della Linea Sanitaria sono:
- dettagliata certificazione di un medico specialista di struttura pubblica che attesti la patologia;
- relazione medica con l’indicazione delle prestazioni consigliate e dell'eventuale necessità di accompagnatore.

L'autorizzazione è subordinata al parere della Linea Sanitaria che dovrà valutare:
  1. se le visite mediche specialistiche o le prestazioni sanitarie necessarie sono eseguibili nell'ambito della Regione di appartenenza, tenendo conto dei protocolli terapeutici consigliati e dei tempi di attesa.
  2. la necessità di eventuale accompagnatore (due per soci di età inferiore ai 14 anni).

05 settembre 2016

cosa fare per le protesi, i presidi sanitari, gli apparecchi acustici

  • calzature ortopediche su misura (calzature, plantari, rialzi, accessori) 
  • contenitori elastici speciali 
  • apparecchi acustici 
  • presidi sanitari 
  • apparecchi ortopedici 
  • presidi per la deambulazione 
  • parrucche 
  • presidi anti acaro 
  • ausili per incontinenza 

29 agosto 2016

Assilt riapre i servizi di sportello e di risposta telefonica

Al numero verde 800 462 462, il servizio con risposta operatore  è attivo:
- dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, per tutti i Soci;
- il martedì ed il giovedì, dalle ore 14:30 alle ore 16:00, per i soli Soci pensionati.

05 agosto 2016

anche noi in ferie ... ma non chiudiamo i contatti!

andiamo in ferie e sospendiamo la pubblicazione di nuovi post. 
Rimaniamo reperibili per richieste d'informazioni tramite il servizio mail e le risposte ai commenti sul Blog e su Facebook.
Buone vacanze a tutti i nostri lettori!

26 luglio 2016

chiusura estiva sportelli Assilt

Assilt comunica la sospensione dei servizi di:
- sportello fisico, dal giorno 1 al 28 agosto 2016;
- risposta telefonica (al n. 800462462), dal giorno 8 al 28 agosto 2016.

11 luglio 2016

se parto per .... (assistenza sanitaria all'estero)

"Se parto per…" è una guida interattiva, messa a disposizione dal Ministero della Salute, che permette di avere informazioni sul diritto o meno all'assistenza
sanitaria durante un soggiorno o la residenza in un qualsiasi Paese del mondo. Si possono ottenere informazioni per ottenere l’assistenza sanitaria, a chi rivolgersi, come richiedere eventuali rimborsi. Per andare alla pagina clicca qui.  Le stesse funzioni sono disponibili anche sui telefoni cellulari, scaricando l'applicazione al seguente indirizzo: "Se parto per ...".
In ogni caso è bene ricordare di portare sempre con sè la tessera sanitaria. Da qualche anno il documento è anche riconosciuto come "Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM)" e permette di fruire, nei paesi dell'Unione Europea e di altri con i quali sono stati sottoscritti accordi, delle cure medicalmente necessarie (e quindi non solo urgenti) coperte in precedenza dai modelli E 110, E 111.

Altro importante servizio per avere informazioni di carattere generale sui Paesi esteri, ivi comprese quelle relative alla situazione di sicurezza, è quello fornito dal Ministero degli Affari Esteri al seguente indirizzo: "viaggiare sicuri".

Per quanto riguarda l'Assilt, è possibile ottenere il rimborso di alcune prestazioni e se fruite solo in determinati paesi. Leggi qui la normativa.

04 luglio 2016

approvato il Bilancio 2015

L’Assemblea dei rappresentanti, nella riunione del 22 giugno, ha approvato il Bilancio di Esercizio per l’anno 2015 (clicca qui per la versione integrale) ed ha confermato l’incarico alla società di revisione legale per il triennio 2016-18.
Dopo diversi anni con risultati 
negativi, nel 2015 l’Associazione ha chiuso il bilancio con un avanzo di gestione lordo, pari ad euro 7.545.216,00, che dedotte le imposte ammonta ad euro 7.354.435,00.
Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di accantonare il 5% dell’importo a Riserva statutaria ed il restante importo alla Riserva vincolata per prestazioni sanitarie.
Il risultato positivo è da attribuire all'aumento del contributo associativo, a seguito delle nuove aliquote di contribuzione decise dall'1-1-2015. Ricordiamo che le Aziende versano l’1,75% della retribuzione e in precedenza versavano 1,68%; i lavoratori versano lo 0,60% della retribuzione mensile lorda dal precedente 0,48%; per i pensionati l’importo della quota corrisponde all'1,70% dell’imponibile della pensione rispetto al precedente 1,55%. 

Al risultato hanno contribuito altresì le modifiche normative introdotte negli ultimi tre anni che hanno prodotto una contrazione dei rimborsi. Evidenziamo, in particolare, una diminuzione dei contributi erogati per le prestazioni odontoiatriche, per la voce relativa agli occhiali e, anche se per importi minori, i contributi per gli interventi chirurgici, i farmaci e le visite mediche specialistiche.
In ultimo, i dati di bilancio riportano che la platea della nostra associazione è composta da 148.660 soci, in diminuzione rispetto ai 153.906 iscritti del 2014; le aziende associate sono 28, i lavoratori iscritti 50.286, a cui si aggiungono 52.762 familiari, i pensionati iscritti nel 2015 ammontano a 32.696, a cui si aggiungono 12.916 familiari a carico.

clicca qui per ingrandire
Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto, da parte del Comitato Soci Assilt, un commento al Bilancio 2015 che volentieri pubblichiamo (clicca qui).  

24 giugno 2016

familiari maggiorenni a carico: procedura di convalida/revoca

Assilt ha indicato il limite di reddito (riferito all'anno 2015), valido per l’iscrizione dei familiari per il periodo 1° luglio 2016 - 30 giugno 2017, confermando l'importo di Euro 6.878,00  (reddito fiscale imponibile complessivo escluso quello riconducibile all'abitazione principale e al lordo degli oneri deducibili)
Pertanto, a decorrere dal prossimo 1° luglio:
l  tutti i Soci che hanno familiari maggiorenni iscritti, dovranno accedere al portale Assilt (percorso: area personale, le mie impostazioni, limiti di reddito) e convalidare (*) il diritto all'iscrizione se il familiare non ha superato il reddito indicato, oppure dovranno revocare l'iscrizione se il reddito è stato superato;
l  i Soci che hanno familiari maggiorenni non iscritti, con redditi prodotti nell'anno 2015 inferiori al limite indicato, ne potranno richiedere l’iscrizione collegandosi al sito Assilt (percorso: area personale, le mie impostazioni, aggiungi un familiare).

Per i soli soci pensionati, impossibilitati ad accedere all’Area Personale, è previsto l’invio per posta del modello di conferma/revoca dei familiari che dovrà essere restituito all’ASSILT.
(*) Si tratta di una procedura obbligatoria per tutti i familiari maggiorenni, da ripetere ogni anno. E' da tenere presente che la mancata convalida renderà impossibile la spedizione di rimborsi per il familiare interessato.

06 giugno 2016

cosa fare per le cure odontoiatriche

clicca sull'immagine per ingrandire
normativa 1-1-2016                                              tariffario 1-1-2016
modello per cure e protesi 2016                              modello ortodonzia 2016
(clicca sul link che t'interessa per consultare, scaricare o stampare)

02 giugno 2016

numero verde 800462462

Assilt comunica che il giorno 3 giugno 2016 il servizio di risposta con operatore verrà sospeso. Resta attivo il servizio di risposta automatico.

23 maggio 2016

Assilt e fisco - rimborsi liquidati l'anno successivo

A dicembre 2014 ho speso € 300,00 e Assilt mi ha rimborsato € 200,00 con accredito a febbraio 2015. Guardando il 730/2016 precompilato, ho visto l'importo di 200,00 Euro inserito al rigo D7, corrispondente alla voce "altri redditi" da sottoporre a tassazione separata.
Come debbo comportarmi in questo caso? 
Se l'anno scorso (730/2015) ho portato in detrazione la differenza tra il totale delle spese sanitarie sostenute nel 2014 e i rimborsi Assilt (comprendendo tra questi anche i 200,00 Euro), posso tranquillamente cancellare i dati del rigo D7. 
La conferma ci viene da una risposta pubblicata dall'Agenzia delle Entrate nella pagina dedicata alla dichiarazione precompilata (domande frequenti):
"Dal momento che l'Agenzia non conosce se le spese siano state effettivamente detratte dal contribuente nelle precedenti dichiarazioni dei redditi, i rimborsi sono esposti nella dichiarazione della precompilata tra i redditi da assoggettare a tassazione separata, secondo le regole previste dalla normativa fiscale. Se il contribuente, nelle precedenti dichiarazioni dei redditi, non ha portato in detrazione le spese rimborsate (tutte o in parte) oppure ha detratto le spese sostenute già al netto dei relativi rimborsi, modifica la dichiarazione precompilata riducendo o eliminando i rimborsi indicati tra i redditi da assoggettare a tassazione separata.
I rimborsi riferiti a spese sostenute in anni di imposta precedenti sono riportati nel rigo D7 del modello 730 o nel rigo RM8 del modello Unico, tra i redditi da assoggettare a tassazione separata
".

Agenzia delle Entrate: domande frequenti su oneri e spese

P.S.: Gli autori del Blog non hanno competenze specifiche per esprimere certezze sulle normative fiscali. Il presente post, così come gli altri pubblicati in precedenza, vuole costituire un semplice ausilio per alcuni aspetti relativi alle spese sanitarie nel 730 o Unico 2016.

16 maggio 2016

prestazioni specialistiche, accertamenti radiologici














cardiologia (elettrocardiogramma,ecocardiografia, ...)
chirurgia (biopsia, esame istologico, ...)
dermatologia (crioterapia, laser dermatologico, ...)
ginecologia (pap test, colposcopia, ...)
neurologia (elettroencefalogramma, elettromiografia, ...)
oculistica (campo visivo, fluorangiografia, ...)
otorinolaringoiatria (audiometria, aerosolterapia, ...)
ortopedia (apparecchio gessato, artroscopia, ...)
pneumologia (spirometria, esercizi respiratori, ...)
urologia (uroflussimetria, litotrissia onde d'urto, ...)
radiologia-medicina nucleare-moc (ecografie, radiografie, TAC, Risonanza, PET, densitometria, ...)

09 maggio 2016

Assilt e fisco: l'attestato quota associativa contiene un importo errato?

No, non contiene dati errati. L'attestato riporta i pagamenti eseguiti nel 2015, in conformità alle normative valide per la deduzione o la detrazione degli oneri fiscali, che prevedono l'applicazione del cosiddetto "principio di cassa". Ovvero, il beneficio deve essere fruito nel periodo d’imposta in cui l’onere è stato sostenuto, cioè effettivamente pagato o trattenuto.
L'apparente disallineamento può capitare ai Soci che pagano la quota associativa tramite conto corrente bancario perché hanno ricevuto, il 31-12-2014, l'addebito della prima rata 2015. Stessa situazione per i Soci che utilizzano i bollettini postali, se hanno pagato a dicembre 2014 la prima rata del 2015.

In ogni caso potremo verificare le date dei nostri pagamenti entrando in "area personale", "le mie impostazioni", selezionando "stato contributivo" e troveremo lo schema riportato a sinistra sulla foto che segue.
Dopo il controllo potremo tranquillamente inserire l'importo sul 730/2016 al rigo "E26" (altri oneri deducibili) con codice "6" (contributi versati ai fondi integrativi del Servizio sanitario nazionale).

03 maggio 2016

segnalazioni al Delegato

Di recente ci hanno chiesto: nel controllare una pratica ho notato che nella riga corrispondente è stata aggiunta una colonna dov'è possibile barrare l'opzione "accesso al Delegato". Sapete cosa significa e chi è il Delegato?"

In ciascun ambito multiregionale opera un Delegato, nominato dal Consiglio di Amministrazione tra i rappresentanti che abbiamo eletto.
L'articolo 19 dello Statuto attribuisce al Delegato, coadiuvato dai rappresentanti eletti nello stesso collegio, diversi compiti tra i quali uno dei più importanti è quello di "sovrintendere all'esatta applicazione del Testo Unico Normativo ASSILT e delle delibere del Consiglio di Amministrazione". 
Ad esempio, se per una nostra richiesta riteniamo che la normativa non sia stata applicata correttamente, possiamo segnalare il caso al Delegato che dovrà intervenire e verificare. Prima è necessario spedire (per posta, via fax, oppure via e-mail) una richiesta, sulla quale dobbiamo precisare anche il numero del rimborso che desideriamo sia verificato. Affinché il Delegato possa documentarsi, dobbiamo autorizzarlo a visionarla e per questo Assilt ha recentemente introdotto sulla riga della pratica un'apposito spazio che dobbiamo evidenziare con un segno di spunta (per maggiori informazioni clicca qui).

26 aprile 2016

ogni tanto verifichiamo "le mie impostazioni"

Riproponiamo questo post per aggiornare i contenuti. Entrando in "area personale" selezioniamo "le mie impostazioni": ci sono dati che dobbiamo controllare, possiamo modificare e funzioni con aggiornamenti immediati o produzione di moduli. Pubblichiamo uno schema delle voci presenti e accanto una breve descrizione.
clicca sull'immagine per ingrandire

19 aprile 2016

modello 730 precompilato e Assilt

Ci siamo collegati al 730 precompilato e vi confermiamo la presenza dei dati Assilt. Sulla  bozza del modello (spese sanitarie, rigo E1) l'importo proposto corrisponde alla differenza tra le spese sostenute (comprese quelle non inviate all'Assilt)  e i rimborsi percepiti. La quota associativa è stata riportata alla voce "altri oneri deducibili", rigo E26 con codice "6".
Verificando il dettaglio delle spese, le prestazioni mediche sono tutte presenti; per quanto riguarda i farmaci sono stati inseriti gli importi ticket e mancano del tutto i farmaci non prescrivibili, come preannunciato qualche mese fa dall'Agenzia delle Entrate. Dovremo quindi procedere alla correzione dell'importo esposto al rigo E1, non dimenticando di sottrarre i rimborsi Assilt.
come appare il dettaglio delle spese
clicca sull'immagine per ingrandire

per la pagina d'accesso al 730 e le informazioni, clicca qui

13 aprile 2016

trasmissione lettere di rifiuto via e-mail

Assilt avvisa che dal 13 aprile 2016 le lettere di rifiuto saranno trasmesse via e-mail a tutti i Soci dotati di indirizzo di posta elettronica.
Per coloro che volessero verificare, inserire o variare il proprio indirizzo di posta elettronica è necessario entrare in area personale, "le mie impostazioni" e poi "modalità di notifica".
I soci pensionati che non hanno inserito l'indirizzo e-mail continueranno a ricevere la lettera per posta.

11 aprile 2016

cessazioni silenziose

Da una parte Assilt delibera una norma straordinaria (art. 24 dello Statuto) per il recupero di iscritti che hanno revocato il rapporto associativo, dall'altra procede a cessare pensionati che sono già Soci.
Diversi Soci , a ottobre 2015, hanno ricevuto l'invito a restituire via fax un modulo/dichiarazione e allegare il certificato di pensione 2015 o di dichiarare di non esserne in possesso perché ancora in attesa di pensione o perché la pensione è stata liquidata in corso d'anno. 
Assilt, che non può avere certezza che tutte le comunicazioni siano pervenute, che non ha fornito risposte a richieste di chiarimenti, che non ha inviato alcuna comunicazione di sollecito, in questi giorni ha cessato diverse posizioni anagrafiche "per mancato invio del documento".
Tutto ciò che può comportare una cessazione dovrebbe essere segnalato con apposita comunicazione; a volte ci chiediamo se chi ci amministra abbia ben presente che stiamo parlando di iscritti in pensione di una associazione che ha finalità assistenziali di tipo sanitario.
E non è finita qui! Uno dei nostri lettori, che si trova in queste condizioni, ci ha pure segnalato di avere chiamato il numero verde e un "attento" operatore gli ha risposto che non c'è nulla da fare e che dovrà procedere alla reiscrizione.
Chiediamo ai delegati e ai rappresentanti dei pensionati 
d'intervenire con urgenza!

Invitiamo tutti i Soci che hanno ricevuto analoga comunicazione a ottobre 2015 di verificare il proprio "stato" entrando in "area personale", "le mie impostazioni" e "nucleo familiare".

07 aprile 2016

730/2016: prepariamo i documenti

Per ottenere il riepilogo dei rimborsi liquidati è necessario collegarsi al portale Assilt, entrare in "area personale", "i miei servizi", "rimborsi per anno fiscale" e cliccare sul tasto "Stampa"
Dobbiamo tenere presente che "Anno fiscale" per Assilt significa l'anno in cui è avvenuto il bonifico. Dovremo quindi scaricare due elenchi se i nostri documenti di spesa 2015 sono stati rimborsati nel 2015 e 2016. 

Altro importante documento è l'attestato quota associativa pagata nel 2015: ricordiamo che è possibile prelevarlo entrando in “area personale”, "le mie impostazioni", "comunicazioni".

31 marzo 2016

possibilità di ridurre le spese e fornire servizi più precisi

Il 29 marzo un lettore ha ricevuto la lettera Assilt  del 7-3-2016, contenente la conferma che la richiesta di rimborso, inoltrata a metà gennaio, è stata definita e che "riceverà" un contributo di  € 106,17 a gennaio. Per scrupolo l'ex collega è andato a verificare in "area personale", "le mie impostazioni", "modalità di notifica" e ha riscontrato di avere indicato, già da diverso tempo, il numero del telefonino e l'indirizzo e-mail.  
Diversi pensionati non utilizzano mezzi informatici ed è fuori discussione che per loro queste comunicazioni continuino ad arrivare con lettera a casa. 
Ma per tutti gli altri, che hanno comunicato l'indirizzo mail o il numero di telefonino, che senso ha continuare a spedirle se non quello di sprecare risorse per servizi di stampa e affrancature postali ?
Altra considerazione: sia in forma cartacea che per e-mail o SMS, auspichiamo anche maggiore puntualità dei tempi di spedizione e precisione delle informazioni contenute (nel caso in questione l'accredito del contributo è avvenuto il 10 febbraio e di conseguenza la comunicazione sarebbe dovuta arrivare intorno a quella data e non a fine marzo).

29 marzo 2016

ultime news


Assilt comunica che i servizi di sportello fisico e telefonico con operatore (numero verde 800462462) saranno sospesi nelle giornate del 31 marzo, del 7 e 8 aprile 2016.

Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 24 marzo 2016, ha definito:
- il limite di reddito, per l'iscrizione dei familiari maggiorenni per il periodo dal 1° luglio 2016 al 30 giugno 2017, rimane invariato rispetto all'anno scorso (Euro 6.878,00);
- sanzioni, da un minimo di sette mesi fino all'esclusione, per i soci risultati inadempienti a controlli amministrativi e sanitari.

25 marzo 2016

Iscrizione e reiscrizione all'Associazione - articolo 24 dello Statuto

DISPOSIZIONE TRANSITORIA
Assilt ha pubblicato le istruzioni operative per l'iscrizione o reiscrizione all'Associazione dei pensionati o degli ex dipendenti in mobilità cessati dal rapporto associativo successivamente al 1° gennaio 2005. Ricordiamo che si tratta di una norma provvisoria e le domande potranno essere presentate dal 1° aprile e fino al 31 ottobre 2016.
La quota associativa corrisponde a quella ordinaria annuale determinata in base alle regole attuali (1,70% sull'importo annuo lordo di pensione), non prevede pagamento di arretrati, mentre la decorrenza del rapporto associativo avrà efficacia dal primo giorno del tredicesimo mese successivo al pagamento della quota.

Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi agli sportelli amministrativi e sanitari Assilt, ai Delegati, ai Rappresentanti e alle strutture territoriali di ALATEL e di CRALT.
Sarà anche possibile ottenere assistenza dagli operatori del Contact Center scrivendo un'e-mail e indicando il recapito telefonico al quale si desidera essere contattati al seguente indirizzo: 
assiltiscrizioniarticolo24@hrs.telecomitalia.it
La domanda si compila collegandosi al portale www.assilt.it sezione “ISCRIZIONE AD ASSILT”. Dopo la stampa e la firma è necessario inviarla per fax allegando il certificato di pensione 2015. 

16 marzo 2016

i ticket sanitari

Il ticket, introdotto nel 1982, è una quota di partecipazione a carico del cittadino per alcune prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale. 
Attualmente i ticket, molto diversificati regione per regione, riguardano: 
1) le prestazioni specialistiche (visite, esami strumentali e analisi di laboratorio);  2) le prestazioni di pronto soccorso; 3) le cure termali; 4) i farmaci; 5) le prestazioni di fecondazione assistita.
La legislazione prevede diverse forme di esenzione per particolari situazioni di reddito associate all'età o alla condizione sociale, in presenza di determinate patologie o del riconoscimento dello stato di invalidità. 
Come interviene l'Assilt? 
Con un contributo dell'80% sul totale pagato (compresa eventuale quota ricetta) per le prestazioni specialistiche, il pronto soccorso, le cure termali e le prestazioni di fecondazione assistita. 
La fattura con descrizione dettagliata è l'unico documento da spedire (non è necessaria la copia della prescrizione medica). 
L'Associazione non prevede invece alcun rimborso per i ticket sui farmaci a carico del S.S.N.; conserviamo gli scontrini perché potremo inserire questa spesa tra quelle detraibili sul 730.
Consigli per evitare restituzioni: nel caso in cui il pagamento del ticket sanitario avvenga tramite bonifico bancario, conto corrente postale o altri sistemi automatizzati, è indispensabile allegare alla ricevuta (dalla quale si deve poter evincere il fruitore delle prestazioni e l’importo pagato a titolo di ticket sanitario), la prescrizione medica o il foglio prenotazione in modo da consentire l’identificazione del fruitore e delle prestazioni eseguite.
Dobbiamo prestare particolare attenzione se ci rechiamo presso strutture private accreditate: se sulla fattura non è precisato che si tratta di ticket, Assilt la considererà una prestazione a tariffa privata, sarà necessaria anche la richiesta medica e il rimborso sarà del 60% o 65% in base agli esami eseguiti.

10 marzo 2016

mod 730/2016 - Assilt pubblica comunicato

Assilt rende ufficiale quanto da noi anticipato in data 8-1-2016, con il seguente comunicato pubblicato ieri sul portale:
"Comunicazione all'Agenzia delle Entrate dei dati relativi l’anno 2015
L’Associazione ha provveduto ad inviare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle prestazioni erogate ai propri iscritti nell’anno 2015 (articolo 78, comma 25-bis, della legge 30 dicembre 1981, n. 413, come sostituito dall’art. 1, comma 950, lettera a, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, e in ottemperanza al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate Prot. 27020 del 19/02/2016).
I dati inviati riguardano i rimborsi erogati con data del bonifico compresa nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015.
Le informazioni inviate sono:
• Codice fiscale dell’iscritto e dei familiari beneficiari;
• Totale importo speso e totale importo rimborsato diviso per anno di emissione della fattura;
• Totale dei contributi incassati da ASSILT per quote associative (solo per coloro il cui contributo non viene pagato tramite l’azienda).
Tali informazioni sono state rese all’Agenzia delle Entrate per la predisposizione del modello “730 precompilato”.
E' facoltà del contribuente effettuare variazioni o integrazioni dei dati indicati nel modello “730 precompilato”.
ASSILT non può svolgere in alcun modo un’attività di consulenza in merito alla compilazione di tale modello.

Con i migliori saluti
Il Presidente"