30 ottobre 2015

sono in arrivo le richieste di certificazione INPS

I Soci pensionati versano una quota annuale che è pari all'1,70% della pensione annua lorda. All'inizio la quota di iscrizione viene pagata su base forfettaria (media delle pensioni di tutti i pensionati iscritti rivalutata annualmente). 
Come previsto dalla normativa, al momento in cui il Socio percepisce la pensione dovrà inviare all'ASSILT il modello INPS ObisM; verrà così determinata la quota associativa definitiva, pari alla percentuale sopra riportata. Per gli anni successivi  la quota viene direttamente aggiornata dall'Assilt in base agli adeguamenti ISTAT della pensione applicati dall'INPS.  
Assilt, sta recapitando in questi giorni la richiesta di certificazione INPS utile a determinare la quota associativa 2016. E necessario restituire anche l'allegato (via fax al n.0691869451) precisando una delle tre possibili opzioni e dopo averlo sottoscritto. 

19 ottobre 2015

quota associativa forfettaria 2016

Il Consiglio di Amministrazione del 30 Settembre 2015
ha definito la quota forfettaria valida per il 2016 (Euro 456,00) e le quote di iscrizione per il personale che s'iscriverà come pensionato lasciando il servizio da dicembre 2015 a novembre 2016 (clicca qui per la tabella).

06 ottobre 2015

verifiche sanitarie su prestazioni odontoiatriche

Assilt ha pubblicato il seguente comunicato: 
"In applicazione dell’art. 3 del Testo Unico Normativo ASSILT, si informano i soci che è stato disposto l’avvio di un programma di verifiche sanitarie volte ad accertare la corrispondenza tra le prestazioni odontoiatriche fruite e le documentazioni di spesa presentate ai fini del rimborso.
Le visite saranno svolte dal Consulente Nazionale Controlli Odontoiatrici

dell’Associazione.
I casi da sottoporre a visita saranno selezionati in conformità con i criteri scientifici individuati dallo stesso Consulente. I soci che saranno interessati alle verifiche dovranno presentarsi muniti dei supporti strumentali (radiografie, fotografie intraorali, dichiarazione di conformità dei manufatti odontotecnici) utilizzati dall’odontoiatra curante nello svolgimento delle terapie per le quali è stato richiesto il contributo

dell’Associazione.
Nel caso in cui dalla verifica risultassero prestazioni difformi rispetto ai consuntivi presentati, ovvero i soci non si presentassero alle visite di accertamento in oggetto, sarà disposta da parte del Consiglio di Amministrazione ASSILT la restituzione dei contributi erogati e - tenuto conto anche delle proposte dei Delegati territorialmente competenti – saranno applicate sanzioni in base a quanto indicato dal Testo Unico Normativo ASSILT "
.

05 ottobre 2015

Dislessia: esistono i rimedi, si possono superare le difficoltà

da oggi al 9 ottobre si svolgerà la Settimana Europea della Dislessia, iniziativa nata per aumentare la consapevolezza su questo disturbo specifico dell’apprendimento attraverso incontri ed eventi volti a dissipare la confusione che ancora riguarda questo problema.
alcuni indirizzi: