29 marzo 2015

richieste di rimborso: domande e risposte

abbiamo copiato, aggiunto qualcosa e classificato per argomenti le domande e risposte (FAQ) presenti sul sito Assilt. Pubblichiamo come primo argomento "le richieste di rimborso" e riproponiamo le due procedure di spedizione. Se vi viene in mente qualcos'altro, fateci sapere scrivendoci attraverso il modulo di contatto.
procedura fax
(clicca sull'immagine)

procedura trasmissione file
(clicca sull'immagine) 






22 marzo 2015

modello 730/2015 (attestato quota associativa)

in "area personale", "le mie impostazioni", "comunicazioni", è presente per noi pensionati il documento che attesta le "quote associative pagate nel 2014".
Attenzione: ricordiamo che per molti Soci la prima rata della quota associativa 2015 scadeva il 31-12-2014, per altri nel 2015. Consigliamo di verificare l'attestato e l’importo pagato: nel caso dovesse risultare diverso è necessario chiederne la correzione. In tal caso occorre inviare una richiesta al n. fax 06 80211500, indicando il proprio nominativo, la matricola Assilt, un recapito telefonico e allegando la documentazione comprovante i pagamenti effettuati.


Aggiornamento post del 21-2-2015: abbiamo detto del riepilogo rimborsi in “area personale”, “i miei servizi”, “rimborsi per anno fiscale”. 
Abbiamo segnalato (*) ad Assilt l’anomalia che il prospetto risulta completo se si visualizza al PC, se invece si stampa o si scarica viene meno l’ultima colonna di destra che contiene il mese di pagamento e il totale non rimborsato. 
(*) fate una prova e segnalatelo anche voi, grazie 

16 marzo 2015

chiarimenti alla normativa

il 13 marzo Assilt ha pubblicato la nota n.1/2015 per fornire alcuni chiarimenti al nuovo Testo Unico 1-1-2015. In particolare per le prestazioni: cure ortodontiche, occhiali, farmaci, visite specialistiche in attività intramuraria, prodotti privi di glutine, prestazioni eseguite durante una visita, presidi ortopedici e interventi di blefaroplastica. 

03 marzo 2015

quando facciamo una visita specialistica …….

In occasione di una visita specialistica è frequente che il medico esegua anche degli accertamenti e l’esempio più classico è la visita cardiologica più elettrocardiogramma (ECG).
Quando il professionista predispone la fattura non dobbiamo dimenticare di chiedere una descrizione in chiaro delle due prestazioni. Inoltre dobbiamo verificare che sul documento sia presente, oltre al nome dello specialista, anche la relativa specializzazione medica. Possiamo subito spedire all'Assilt perché non è necessaria la richiesta del medico curante.
Come sarà calcolato il rimborso ?