22 maggio 2018

non ricordo quando ho avuto l'ultimo rimborso occhiali. Cosa posso fare?

Un'altra novità recentemente introdotta da Assilt sul nuovo portale è la funzione "consultazione plafond e storico prestazioni" eseguibile entrando in area personale, "i miei servizi" e poi "storico prestazioni".  Proseguite secondo il seguente schema:
La procedura è valida per tutte le prestazioni ed è possibile verificare anche il residuo plafond per le voci tariffarie che prevedono un limite d'importo entro un determinato periodo di tempo. 

16 maggio 2018

cosa fare se abbiamo smarrito la password

In caso di smarrimento della password, da qualche settimana non è più necessario ricorrere all'operatore del numero verde ed è possibile crearne una nuova direttamente online
La procedura è consentita se a suo tempo abbiamo inserito in "area personale", "contatti", il nostro numero di telefonino o l'indirizzo mail e riguarda i Soci pensionati e i Soci dipendenti di altre aziende non appartenenti al gruppo TIM.
Dopo avere selezionato il pulsante "reset pwd" ci perverrà un SMS (in alternativa un'e-mail) con una password provvisoria. Rientriamo in area personale, inseriamo la matricola Assilt e la password provvisoria,  selezioniamo il tasto "Enter" e ci comparirà lo schema a 4 righe. 
Completiamo la prima e la seconda con matricola e password provvisoria e riportiamo la nostra nuova password sulla terza e quarta riga. Confermiamo con il tasto "Enter" e la procedura è completata.  
 per saperne di più consulta le guide pubblicate da Assilt:

14 maggio 2018

Campagna d'informazione promossa dall'Ordine dei Medici

Da oggi vedremo, nelle nostre città, grandi manifesti della campagna promossa dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO), nata per attirare l’attenzione sui pericoli delle notizie fasulle (fake news) in medicina.
In parallelo nasce il portale "dottore, ma è vero che...?" con lo scopo di "offrire alla popolazione un’informazione accessibile, scientificamente solida e sempre trasparente, e ai medici strumenti comunicativi nuovi, in linea con i tempi, proficui nell'attualizzare lo scambio che è alla base del rapporto tra medico e paziente".

Da parte nostra un grande plauso all'iniziativa!

per saperne di più:

10 maggio 2018

cosa fare per il rimborso dei tickets sanitari

Le disposizioni legislative prevedono Il diritto all'esenzione ticket per alcune prestazioni.
L'esenzione è prevista per le malattie croniche, malattie rare, l'invalidità, la diagnosi precoce dei tumori, la gravidanza, il test hiv, e per condizioni reddituali.

24 aprile 2018

Assilt e fisco 2018

Abbiamo provveduto ad aggiornare la scheda "Assilt e fisco" presente sul menu "COSA FARE PER". Sono presenti l'ultimo comunicato Assilt del 6 marzo 2018 e il parere di un consulente,  i links di collegamento al portale Agenzia delle Entrate per la dichiarazione precompilata, altre informazioni e utilità.
Gli autori del Blog non hanno competenze qualificate per esprimere certezze sulle normative fiscali. Per qualsiasi dubbio è opportuno rivolgersi al CAF o commercialista di fiducia che hanno pieno titolo per fornire risposte conformi in materia fiscale.

16 aprile 2018

modello 730 precompilato e Assilt

Da oggi è possibile collegarsi al portale dell'Agenzia delle Entrate e verificare i propri dati. Dal 2 maggio sarà possibile variarli e, per coloro che lo desiderano, dal 10 maggio si potrà chiudere e spedire la dichiarazione.
Anche se ci rivolgiamo ad un commercialista o ad un CAF è possibile ed interessante utilizzare il servizio come simulatore: potremo verificare la congruità delle spese sanitarie, dei rimborsi eseguiti dall'Assilt e la presenza della quota associativa pagata nel 2017 tra gli oneri deducibili (rigo E 26 - codice "13").
  • per saperne di più (scadenze, informazioni, novità 2018) e per la pagina d'accesso al 730 con le credenziali Agenzia delle Entrate, clicca qui
  • per la pagina d'accesso con le credenziali INPS, clicca qui 

09 aprile 2018

portale Assilt, nuove funzionalità in area personale

Abbiamo provato la stampa "riepilogo annuale rimborsi" dopo la rivisitazione comunicata da Assilt.
Il nuovo prospetto riporta, per anno in cui è avvenuto il pagamento, l'elenco dettagliato delle liquidazioni (compresa la data del bonifico), a partire dalle fatture con data dello stesso anno e in coda quelle dell'anno precedente.
Il documento diventa un indispensabile supporto che potremo utilizzare per la nostra dichiarazione precompilata o per la consegna, insieme ai documenti di spesa, al nostro CAF o commercialista di fiducia. 
Ricordiamo che per accedere a queste stampe il percorso è: "i miei servizi", "riepilogo annuale rimborsi", selezionare l'anno d'interesse e poi il pulsante "stampa".
Per la dichiarazione di quest'anno dovremo produrre la stampa dell'anno
- 2017,  per le liquidazioni ricevute nel 2017 relative a documenti di spesa rilasciati nel 2017 e nel  
  2016; 
ed eventualmente anche quella del
2018,  per le liquidazioni ricevute nel 2018 relative a documenti di spesa rilasciati nel 2017. 

24 marzo 2018

nuovo portale Assilt: avviso importante

Ieri Assilt ha pubblicato sul portale il seguente avviso:
"Il caricamento dei dati relativi alle nuove funzionalità è in fase di implementazione. La conclusione del processo è prevista per mercoledì 28 marzo 2018."

Possiamo confermare di avere ricevuto segnalazione da qualche lettore del Blog e di avere eseguito alcune verifiche. Abbiamo riscontrato anomalie nei dati presenti nella nuova versione del riepilogo rimborsi suddivisi per anno di pagamento. Sono presenti alcune voci duplicate e negli importi totali la presenza di diversi numeri decimali.

22 marzo 2018

nuovo portale Assilt

Apprendiamo dall'e-mail pervenuta stamattina che è attivo il nuovo portale Assilt con una veste grafica più moderna e diverse innovazioni. 
In area personale sono presenti tre nuove funzioni:
- la possibilità di scaricare o stampare il libretto delle prestazioni soggette a limiti temporali o a plafond;- per noi pensionati, in caso di smarrimento della password, la possibilità di ricrearne una nuova direttamente online (l'opzione è consentita se abbiamo inserito in "area personale" un indirizzo mail o il nostro numero di telefonino);
- la possibilità di scaricare o stampare  il riepilogo dei rimborsi per anno fiscale. L'elenco è stato realizzato in modo più dettagliato per fornire un maggiore supporto in occasione della compilazione della dichiarazione dei redditi.

20 marzo 2018

scadenza spedizione fatture 2017 - ulteriore proroga

comunicazione Assilt del 14 marzo:
"In relazione ai recenti eventi di carattere eccezionale e alle situazione di particolare difficoltà
riscontrate nella gestione complessiva delle richieste degli Associati, il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto opportuno differire al 31 marzo 2018 il termine di cui all’art. 5, comma 6, del Testo Unico Normativo ASSILT, per l’invio delle richieste di rimborso con documento fiscale dell’anno 2017.
Si tratta di una misura straordinaria che, nel confermare i contenuti del citato articolo del Testo Unico, intende rappresentare l’attenzione di Assilt e dei suoi rappresentanti alle istanze degli Associati.
Analogo differimento vale anche per le richieste trasmesse via PFX
."

12 marzo 2018

rimborso visite specialistiche

ASSILT riconosce contributi per
a)  visite specialistiche ambulatoriali e/o domiciliari, massimo 4  per anno solare. E' possibile ottenere altri rimborsi oltre la 4° visita, in presenza di particolari patologie,  previo parere favorevole della Linea Sanitaria (*). Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 70,00 per le ambulatoriali, Euro 75,00 per le domiciliari.
b)  visite cardiologiche o pediatriche d’urgenza domiciliari festive o notturne, senza nessun limite massimo. Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 75,00.
c)  visite ginecologiche-ostetriche, durante la gravidanzamassimo 6 per tutto il periodo. Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 70,00.
d)  visite di alta consulenza: in caso di dubbio diagnostico o per definire meglio la necessità di un intervento terapeutico e/o chirurgico, previo parere favorevole della Linea Sanitaria (*). Rimborso: 75% della spesa sostenuta.
e)  visite specialistiche, eseguite in ambito pubblico o accreditato, a tariffa ticket (senza limiti quantitativi). Rimborso: 85% della spesa sostenuta.
f)  visite specialistiche domiciliari in presenza di specifiche patologie invalidanti (massimo una al mese) con autorizzazione Linea Sanitaria (*). Rimborso: 80% della spesa sostenuta fino ad un massimo di Euro 120,00.

Quali documenti devo spedire?
Solo la fattura, non è necessaria la prescrizione medica. Sull'intestazione della fattura devono essere evidenti i dati dello specialista, il titolo di specializzazione (**) e la descrizione della prestazione eseguita. La richiesta medica non è necessaria anche quando nel corso della visita vengono eseguite prestazioni (è però indispensabile che sulla fattura ci sia una descrizione separata delle prestazioni e dei relativi costi).
Per le visite ostetriche basta inviare solo la fattura se lo stato di gravidanza viene indicato sul documento, altrimenti dovrà essere inviato un certificato a parte.
Per i ticket Servizio Sanitario, pagati per visite specialistiche, è sufficiente la sola fattura. Se invece il pagamento viene eseguito attraverso sistemi automatizzati, c/c postale o bonifico è necessario inviare anche copia della richiesta medica o del foglio prenotazione. 

(*)  per essere chiamati da un'assistente sanitaria è necessario prenotare telefonando al numero verde 800462462 e poi opzione 2).
(**)  può capitare che sull'intestazione della fattura manchi il titolo di specializzazione del medico. Controllando il referto o un'eventuale prescrizione rilasciata in occasione della visita, se su uno di questi documenti è presente la dicitura "specialista in ...." si può ovviare inviandone copia insieme alla fattura.
Testo Unico Normativo (aggiornamento 1-7-2017):

06 marzo 2018

attestato quota associativa

In "area personale", "le mie impostazioni", "comunicazioni", è presente l'attestato Assilt che certifica l'ammontare della "quota associativa pagata nel 2017". Cliccando sull'iconcina sotto la colonna "azioni"  è possibile stamparlo o salvarlo.
Il documento, insieme agli altri riguardanti tutti gli altri oneri deducibili o detraibili, deve essere consegnato al CAF o al commercialista per la predisposizione del 730/2018.